Breaking News
Home / Tag Archives: Aermacchi

Tag Archives: Aermacchi

Aermacchi MB 326

Aermacchi MB 326 MM 54153: L’MB 326 "84", quarto Macchino consegnato all’AMI l’8 febbraio 1961, volò con la SVBIA di Lecce e venne radiato l’1 giugno 1983. Prima di arrivare a Pisa il Macchino era gate presso il SARAM di Macerata. Con la chiusura della caserma il velivolo venne ceduto all’istituto toscano.

Read More »

Aermacchi MB 326

Aermacchi MB 326 MM 54203: recuperato tra i fuori uso, con codici e colori del 32° Stormo fu ceduto ad un rivenditore di Poggio Rusco, vicino Mantova. A dicembre del 2019 è stato ceduto al Museo Storico Militare Vidotto di Jesolo (VE) dove attualmente è esposto.

Read More »

Aermacchi MB 326

Aermacchi MB 326 MM 54203: recuperato dal museo nel dicembre 2019, si trova oggi esposto all’esterno del museo stesso. Il velivolo era in precedenza presso un commerciante di Poggio Rusco vicino Mantova ed è arrivato a Jesolo in buone condizioni anche se con la colorazione molto provata dai molti anni di esposizione all’aperto.

Read More »

Aermacchi MB 339A

Aermacchi MB 339A : nel 2005 sempre da San Possidonio, arriva una cellula di Aermacchi MB 339. Come abbiamo già visto si trattava di una cellula usata dalla ditta per prove strutturali. A Rubiera viene ricostruita e riverniciatoa come "Pony 0" delle FRECCE TRICOLORI. Anche questo esemplare risente dei molti anni di esposizione esterna e necessiterebbe di intervento.

Read More »

Aermacchi MB 339A

Aermacchi MB 339A : si tratta della cellula di un velivolo che non ha mai volato ma usata solo per prove statiche da AERMACCHI. Dopo la chiusura, il velivolo completo venne ceduto alla collezione di Fontana di Rubiera

Read More »

Aermacchi MB 326E

Aermacchi MB 326E MM 54168: recuperato, radiato e accantonato sulla base di Ghedi dove smise di volare con la 606^ Sq. Collegamenti, venne rimontato ed esposto nel piccolo museo

Read More »

Aermacchi MB 339A

Aermacchi MB 339A MM 589: il velivolo in questione è molto importante dal punto di vista storico in quanto si tratta del secondo prototipo dell'addestratore italiano. Ha volato la prima volta il 20 maggio del 1977 con la matricola militare MM 589 e la colorazione"Marlboro" caratteristica dei primi MB 339, colorazione che ha portato per tutta la sua carriera operativa. E' stato anche banco prova per il motore Viper 680-43 destinato alla versione monoposto K ed ha volato anche con le immatricolazioni civili I-NINE e I-MABX.

Read More »

Aermacchi MB 326

Aermacchi MB 326 MM 54177: il velivolo si trova esposto presso l'Istituto Tecnico "Carlo Grassi" a Torino.

Read More »

Aermacchi MB 339A

Aermacchi MB 339A MM 54513: si tratta di uno dei gate guardians che troviamo nella base di Lecce Galatina. Ex 61-63

Read More »

Aermacchi MB 326

Aermacchi MB 326 MM 54239: il velivolo si trova nel giardino adiacente alla chiesa parrocchiale (dedicata alla Madonna di Loreto e Sacrario dell’Aviatore Piemontese) detto “Parco dell’Aeronautica” ed è stato collocato come Monumento agli Aviatori. Porta il codice 39 e le insegne del 3° Stormo dell’Aeronautica Militare dove e stato impiegato quale velivolo da collegamento.

Read More »