Breaking News
Home / Memorie / FIAT G 46-4B

FIAT G 46-4B

  • FIAT G 46-4B
  • MM 53304
  • Immatricolazione: I-AEKA
  • nc 180
  • Luogo foto: Curtarolo (PD)
  • Data foto: sconosciuta
  • Autore foto: sconosciuto / Archivio IHAP
FIAT G 46-4b I-AEKA

FIAT G 46-4B MM 53304: questo esemplare in realtà non dovrebbe essere recensito ma per molto tempo è stato fuori uso. Dopo l’impiego da parte dell’Aero Club di Gorizia, venne radiato sull’aeroporto Amedeo Duca D’Aosta. Qui fu acquistato da un privato che lo espose nella propria ditta di macchine industriali. Dopo diversi anni di esposizione, non sappiamo quanti di preciso, venne acquistato da Luciano Sorlini con l’ intenzione di rimetterlo in condizioni di volo. Dopo anni di lavoro il G 46 tornò a volare con le nuove marche I-LSBA e con coccarde Argentine riprendendo successivamente i suoi codici originali I-AEKA e le coccarde italiane a cui in tempi recenti sono stati aggiunti i codici SM-74 con cui vola oggi.

Foto Adriano Borghetto per Aerospazio Mese

Nell’hangar di Motegaldella – Foto da rivista Volare

Lo stato attuale del velivolo – Foto Mattia De Bon

Check Also

Aeritalia G 91Y

Aeritalia G 91Y MM 6459: in servizio con l’AMI dal 5 settembre 1969, termina la sua carriera a Cervia come 8-15. Nel 2000 era gate guardian del comando dei Vigili del Fuoco della base sino al 2003, anno in cui ne viene decisa l’alienazione. Il velivolo viene ridotto e ceduto per demolizione alla ditta Bentivoglio di Roma. Ad aprile 2003 arriva nel deposito di via Bufalotta dove viene ricostruito. Nel 2004 viene venduto ad una collezione privata, il “Museo delle Comunicazioni” di Cormano (MI)