Breaking News
Home / Cellule per scopi didattici / Fairchild C 119G

Fairchild C 119G

  • Fairchild C 119G
  • MM 53-3228
  • Codice: 46-97
  • nc 11245
  • Luogo foto: I.T.I.S. Leonardo Da Vinci , via Contessa Matilde 74 – Pisa
  • Data foto: sconosciuta
  • Autore foto: sconosciuto

Fairchild C 119G MM 53-3228: la parte anteriore del C 119G “46-97”, venne ceduta all’ Istituto “Leonardo Da Vinci” di Pisa che aveva l’intenzione di farne un simulatore di volo. Iniziò così la ricostruzione del cimelio, anche se in realtà la scuola aveva richiesto allo Stato Maggiore la cabina del “46-95” protagonista dell’ultimo sfortunato volo del 119 e quindi completa di tutto mentre la cabina del “97” era ampiamente saccheggiata. Alla cabina sin dal recupero venne montato il musetto del C 119G “46-37”. In un primo tempo venne ricreato un pannello strumenti con strumentazione moderna adatto a riprodurre il volo, successivamente fu invece intrapreso un restauro per restituire alla cabina di pilotaggio il suo originario aspetto, anche se nel frattempo purtroppo erano state asportate diverse parti della struttura principale. La cabina rimase poi inutilizzata per molti anni e finì nel deposito rottami della scuola. Non sappiamo come ma il cimelio finì poi per essere acquistato da Ditellandia che lo rivendette successivamente insieme al 119 “46-35”, al Museo di Piana delle Orme la cui cabina verrà completata proprio con le parti del vecchio 97.

Il 46-97 radiato a Pisa – Foto Claudio Toselli/ Arc. IHAP

La cabina durante le operazioni di scarico all’arrivo all’Istituto – Foto autore sconosciuto

La cabina dopo la prima ricostruzione – Foto autore sconosciuto

Il pannello strumenti originario durante e dopo il restauro – Foto autore sconosciuto

La cabina restaurata – Foto autore sconosciuto

Il recupero del musetto – Foto autore sconosciuto

Foto M. Nerini

La carcassa del 46-97 dopo l’asportazione del muso – Foto Archivio IHAP

15.05.1994 ciò che rimaneva del muso – Foto IHAP

Check Also

Fairchild C 119J

Fairchild C 119J MM 51-8046: si tratta di uno dei C 119J che, prelevati dal lotto acquistato negli USA, vennero destinati a non entrare in linea ma a essere trasformati in parti di ricambio. La cellula di questo esemplare, dopo essere stata privata di tutto il recuperabile venne ceduta alla Sezione Addestramento Equipaggi per essere utilizzata come cellula didattica addestrativa