Breaking News
Home / Militari / Grumman S-2F Tracker

Grumman S-2F Tracker

  • Grumman S-2F Tracker
  • MM 144710
  • Codice: AS-5 (fittizio)
  • nc 671
  • Luogo foto: Aeroporto Militare Napoli Capodichino
  • Data foto: 2018
  • Autore foto: IHAP
Il Grumman Tracker che si trova all’interno della zona militare di Capodichino ha MM 144710 e appartiene alla versione S2F-1 (poi S-2A negli States e S-2F per AM). Fu consegnato all’ Aeronautica Militare nel 1959 entrando ad operare con l’86° Gruppo AS.
Dalla History Card del velivolo (in pratica un registro USA dove venivano annotati tutti i passaggi fondamentali della storia di un aereo) risulta:
 •S2F-1 accepted 26.02.1959 with BAR M&S (Maintenance & Service) Bethpage
 •To O&R (Overhaul & Repair) BUAER M&S, Norfolk 02.03.1959
 •SOC 08.04.1959 with 2 flight hours on the clock dove SOC significa Striken   Off (cancellato dal registro). Il velivolo esposto porta il codice AS-5 e lo stemma dell’86° Gruppo Autonomo. Prima di volare con il 41° Stormo con codici 41-33 ha volato come AS-18 mentre non ha mai volato con i codici AS-5 presenti invece sul velivolo MM 136556.

Il Grumman Tracker che si trova all’interno della zona militare di Capodichino ha MM 144710 e appartiene alla versione S2F-1 (poi S-2A negli States e S-2F per AM). Fu consegnato all’ Aeronautica Militare nel 1959 entrando ad operare con l’86° Gruppo AS.
Dalla History Card del velivolo (in pratica un registro USA dove venivano annotati tutti i passaggi fondamentali della storia di un aereo) risulta:
•S2F-1 accepted 26.02.1959 with BAR M&S (Maintenance & Service) Bethpage
•To O&R (Overhaul & Repair) BUAER M&S, Norfolk 02.03.1959
•SOC 08.04.1959 with 2 flight hours on the clock dove SOC significa Striken Off (cancellato dal registro).

Il velivolo esposto porta il codice AS-5 e lo stemma dell’86° Gruppo Autonomo. Prima di volare con il 41° Stormo con codici 41-33 ha volato come AS-18 mentre non ha mai volato con i codici AS-5 presenti invece sul velivolo MM 136556.

#S2

Check Also

FIAT G 91R1/B

FIAT G 91R1/B MM 6414: risulta essere un ulteriore ibrido come molti dei G 91 conservati, e per di più con chiare tracce di contraffazione dei numeri matricolari e di costruzione, come già riscontrato su altri velivoli. La cellula fa parte del lotto di quattro velivoli che il demolitore Banciotto di Pinerolo acquistò nel 2002 dal parco di Ditellandia