Breaking News
Home / Memorie / Aeritalia G 222VS

Aeritalia G 222VS

  • Aeritalia G 222VS
  • MM 62107
  • Codice: nessuno
  • nc 4012
  • Luogo foto: Aeroporto Capodichino- Piazzale ex Aeronavali
  • Data foto: 2017
  • Autore foto: IHAP
Il G 222VS nasce nel 1981 dalla conversione di una singola cellula di Alenia G 222 (c/n 4012 MM 62107) in una piattaforma specializzata Comint e Elint per le missioni Sigint da parte dell'azienda Elettronica. .
Nella fusoliera erano installate fino a 8 workstation per altrettanti operatori di missione ( missioni che sono tuttora coperte dal segreto). Il velivolo volava solo con la coccarda nazionale.

Il G 222VS nasce nel 1981 dalla conversione di una singola cellula di Alenia G 222 (c/n 4012 MM 62107) in una piattaforma specializzata Comint e Elint per le missioni Sigint da parte dell’azienda Elettronica. .
Nella fusoliera erano installate fino a 8 workstation per altrettanti operatori di missione ( missioni che sono tuttora coperte dal segreto). Il velivolo volava solo con la coccarda nazionale.

Aggiornamento: velivolo demolito in loco nel settembre del 2019

09.2019 il velivolo appena demolito – Foto IHAP

#G222

Check Also

Aeritalia G 91Y

Aeritalia G 91Y MM 6459: in servizio con l’AMI dal 5 settembre 1969, termina la sua carriera a Cervia come 8-15. Nel 2000 era gate guardian del comando dei Vigili del Fuoco della base sino al 2003, anno in cui ne viene decisa l’alienazione. Il velivolo viene ridotto e ceduto per demolizione alla ditta Bentivoglio di Roma. Ad aprile 2003 arriva nel deposito di via Bufalotta dove viene ricostruito. Nel 2004 viene venduto ad una collezione privata, il “Museo delle Comunicazioni” di Cormano (MI)