Breaking News
Home / Memorie / Macchi M 416

Macchi M 416

  • Macchi M 416
  • Immatricolazione: I-IGAB
  • MM 53244
  • nc 1042
  • Logo foto: Città della Domenica, via Col di Tenda 140, Ferro di Cavallo – Perugia
  • Data foto: 23.10.1984
  • Autore foto: Aeroflash/IHAP
Macchi M 416 I-IGAB

Macchi M 416 I-IGAB: radiato dall’Aero Club di Perugia, venne acquistato ed esposto nel parco. Come per l’altro esemplare tutte le parti in tela e i trasparenti della cappottina vennero sostituiti con lamierino. Il velivolo rimase esposto sino a metà degli anni 90 e successivamente restituito all’AMI. Nel 1995 lo troviamo immagazzinato prima a Vigna di Valle e poi nei vari depositi del museo, sino a quando, dichiarato surplus, viene ceduto a privati nella fattispecie ai Romagna Air Finders il cui scopo è quello di restaurarlo per esporlo nel proprio museo. Arrivato a Conselice (Ravenna) viene rimontato nelle sue parti principali in attesa del restauro che purtroppo non inizierà mai. Il Macchi viene ritirato dall’AMI e trasferito nella zona rottami della base di Cervia dove rimane per diverso tempo, poi se ne perdono le tracce, verosimilmente demolito.

23.10.1984 – Foto Aeroflash /IHAP

I-IGAB in una vecchia cartolina – Foto Archivio IHAP

Il Macchi appena ricevuto, ancora con i colori dell’AeC Perugia – Foto autore sconosciuto

Check Also

Aeritalia G 91Y

Aeritalia G 91Y MM 6459: in servizio con l’AMI dal 5 settembre 1969, termina la sua carriera a Cervia come 8-15. Nel 2000 era gate guardian del comando dei Vigili del Fuoco della base sino al 2003, anno in cui ne viene decisa l’alienazione. Il velivolo viene ridotto e ceduto per demolizione alla ditta Bentivoglio di Roma. Ad aprile 2003 arriva nel deposito di via Bufalotta dove viene ricostruito. Nel 2004 viene venduto ad una collezione privata, il “Museo delle Comunicazioni” di Cormano (MI)